5 x mille all'Azione Cattolica




https://5xmille.azionecattolica.it/

 
 

Auguri di Pasqua 2021

Anniversario di Sandro Toppino

Erano le 15 del Venerdì santo, 23 marzo 1951, quando Sandro Toppino, dopo grave malattia, moriva nella sua casa di via Cavour in Alba, all’età di soli 41 anni. Data particolarmente significativa per un giovane cristiano che ha vissuto intensamente configurando la sua vita al Gesù dell’Orto degli ulivi.

Parenti, amici, e in particolare l’Azione Cattolica e la San Vincenzo, ricorderanno questo 70° anniversario della morte con una celebrazione eucaristica martedì 23 marzo alle 18 in Cattedrale.

Vi diamo la notizia che presto sarà pubblicato un libro, per opera della tipografia l’Artigiana, che ricorda Sandro Toppino, insieme con un gruppo di amici, “veri cristiani” della Chiesa albese.

 

#1euroafamiglia

Image

Carissimi,

 

Vi invitiamo a promuovere e diffondere questa iniziativa della Fondazione del Forum delle Associazioni familiari:

 

#1euroafamiglia è la campagna di raccolta di micro-donazioni per aiutare le famiglie in difficoltà economica temporanea. Attraverso un impegno minimo di 1 euro, si potranno aiutare migliaia di persone in difficoltà in questo momento.

 

Il progetto inoltre, attraverso una rete di consulenti familiari e associazioni specializzate, offre servizi di supporto per qualsiasi necessità familiare.

 

Questo il link per tutte le informazioni e le modalità per donare o per chiedere aiuto: https://fondofamiglie.org/donations/uneuroafamiglia/

 

Buon cammino di Quaresima!

 

La Presidenza nazionale

Comunicato sui campiscuola estivi 2021 - Azione Cattolica Alba

La Presidenza e il Consiglio diocesano di Azione Cattolica di Alba comunica l’intenzione di proporre gli appuntamenti estivi dei campi scuola diocesani tenendo comunque presente l’andamento epidemiologico e le limitazioni che verranno imposte. Siamo convinti che, nel rispetto di tutte le norme igienico-sanitarie, il ritorno alla condivisione di esperienze belle in presenza sia un bisogno importante sia a livello umano che sociale ed anche spirituale. Vista la situazione sempre in cambiamento vi consigliamo di consultare il sito wwww.acalba.it che verrà costantemente aggiornato e dove potete trovare i riferimenti telefonici e e-mail per comunicare con la Presidenza diocesana.
Da parte nostra garantiamo l’osservanza a tutte le disposizioni in vigore e allo stesso tempo la possibilità di vivere un’esperienza significativa fatta d’incontro, condivisione e preghiera.

CHIUSURA UFFICIO DIOCESANO

Visto il momento critico, la sede diocesana AC in Via Mandelli ad Alba è chiusa; per informazioni si può contattare il nostro numero di telefono 0173-290243

AC DAY - ogni domenica!

LINK → https://padlet.com/presidenzaacalba/Bookmarks





Adesioni 2020/2021 - Extra large! AC casa per tutti



AVVISO IMPORTANTE: per favorire il senso di appartenenza alle associazioni parrocchiali, chiediamo di non portare i moduli e le quote del tesseramento come singoli, ma di consegnarle al Presidente parrocchiale (o l'incaricato dell'adesione), il quale poi porterà all'ufficio diocesano la busta e si occuperà di versare le quote.

Per sapere chi è il proprio Presidente parrocchiale potete rivolgervi all'ufficio diocesano che vi darà tutti i riferimenti.

Grazie!

NOTA: il versamento delle quote va fatto tramite bonifico.

1. Effettuare un bonifico bancario dell’importo in questione:
Intestato a: AZIONE CATTOLICA DIOCESANA ALBA
IBAN: IT86F0311122500000000011007
Causale: AC [PAESE/PARROCCHIA] - Tesseramento 2021


2. Inviare via e-mail la ricevuta scansionata del bonifico bancario secondo le seguenti modalità:
INDIRIZZO: amministrazione@acalba.it
OGGETTO: AC [PAESE/PARROCCHIA] - Tesseramento 2021

TESTO DELLA MAIL:
-­‐ nome di chi ha effettuato il versamento e numero di telefono di riferimento;
-­‐ l’importo del versamento.

3. Consegnare a mano la busta con i moduli presso la segreteria di via Mandelli 9, al sabato mattina dalle 11 alle 12.

 

L'anno associativo 2020/2021!

Questi sono i manifesti che l'AC ha preparato per il tema di quest'anno: pronti ad appenderli nelle vostre parrocchie?

 


Calendario AC Alba

Visualizza il calendario esteso


Link per sincronizzare il calendario sul cellulare!


Don Gianluca Zurra nominato assistente nazionale Giovani!

 

 

 Il saluto di don Gianluca Zurra 

All’Azione Cattolica Italiana, alla Presidenza nazionale, agli assistenti centrali, al settore giovani in particolare, un caro saluto da parte mia e un forte abbraccio. Succede sempre così: mentre sei affaccendato nelle cose di tutti i giorni, nella vita ordinaria e nella consueta pastorale, quasi come i primi discepoli sulla spiaggia, avviene qualcosa di inatteso che non cancella ciò che stai vivendo, ma lo allarga, lo rilancia, dando ossigeno e prospettive nuove. Mi viene da descriverli così i sentimenti che ho provato quando si è affacciata per me la chiamata a questa nuova avventura con voi: tanta riconoscenza, voglia di partire, ma anche una buona dose di vertigine! Poi, con il tempo, ho imparato a fidarmi un po’ di più, a ripensare che fino ad oggi, nonostante tutto, aver detto di sì a ciò che si è chiamati ad essere e a fare nella chiesa di Gesù ha sempre portato a frutti insperati, anche quando sembravano impossibili o molto lontani. È ciò che ho provato in questi ultimi due anni in parrocchia, quando, dopo un percorso intenso e non senza fatiche, hanno cominciato a spuntare i primi germogli, che saranno altri, giustamente, a curare e a raccogliere. Questo mi rende più sereno nel cambiamento, sapendo che il sì pronunciato non è una fuga, ma ancora una volta una prospettiva che si espande e si arricchisce, perché le reti siano di nuovo gettate al largo.
E allora eccomi qui, a partire insieme a voi, portandomi nel cuore, da questa terra piemontese un po’ periferica ma vivace, tre grandi perle preziose che ho imparato dalla vita associativa a livello parrocchiale, diocesano e, in questi ultimi anni, in delegazione regionale.
Per prima cosa ringrazio l’Ac per essere una palestra di vera laicità: la fede si gioca nelle forme e nelle esperienze comuni della vita di tutti, come il Battesimo ci ricorda di continuo, e questo permette al presbitero di tenere sempre i piedi per terra, di essere e rimanere uomo tra gli uomini.
Una seconda cosa di cui essere riconoscenti è la vita associativa come palestra di fraternità, a favore di una chiesa non clericale, ma edificata insieme. Uno dei detti piemontesi più diffusi è: “Chi fa da sé fa per tre!”. Sarà molto aziendale, ma non è certo evangelico, né ecclesiale, e vivere un’esperienza che allena in modo reale, anche difficile, alla comunione, non può che far cambiare in bene la mentalità del presbitero, fratello tra fratelli.
In ultimo, non certo per importanza, è il dono prezioso del collegio assistenti: in Ac non si è assistenti da soli, ma sempre insieme agli altri, come testimonianza di fraternità presbiterale sempre da rinnovare e rilanciare.
E infine il pensiero va al settore giovani. Poco per volta ci conosceremo e ci sosterremo nel cammino. Il futuro incerto che stiamo vivendo ci metterà fortemente alla prova: è facile immaginare che saranno molte le cose da ripensare e reinventare con saggezza e creatività, sia a livello culturale che ecclesiale, per continuare a vivere e annunciare oggi la fede in Gesù, soprattutto tra le nuove generazioni. Ma se crediamo, come ci insegna il Vaticano II, ai “segni dei tempi”, ciò che la storia ci riserva può diventare uno spazio inedito di feconda novità, anche nei momenti più difficili. Forza e coraggio, dunque, ridiciamocelo di continuo: “Vivere, non vivacchiare!”.
Nella speranza di vederci presto dal vivo, e non solo in modo virtuale, vi saluto tutti caramente. Per me ogni cosa sarà nuova, ma prendetemi per mano voi, prendiamoci per mano a vicenda, sapendo che proprio nel lavoro della fraternità il Signore è presente tra noi e ci guida nella quotidianità della vita e nel nostro percorso associativo.

don Gianluca