La Sfida Possibile




Dagli incontri di migliaia di studenti e studentesse di tutta Italia nasce il Manifesto nazionaleLa Sfida Possibile: una raccolta di proposte concrete perché la scuola italiana esca al più presto dalla situazione emergenziale in cui si trova da anni, ben prima della diffusione della pandemia. Il Manifesto verrà presentato in diretta streaming il 16 ottobre alle ore 18: verrà consegnato alla Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, per intensificare il dialogo già avviato tra il Ministero di viale Trastevere e il Movimento Studenti di Azione Cattolica (Msac).

L’incontro del 16 ottobre si svolgerà a Roma, in via della Conciliazione 1, e sarà trasmesso in streaming dalle ore 18 sul canale Youtube e sulla pagina Facebook del Msac. Durante la diretta, dopo il saluto della Ministra Azzolina e del Presidente nazionale dell’Azione Cattolica Italiana Matteo Truffelli, studenti e studentesse del Msac presenteranno il Manifesto nazionale confrontandosi con Valentina Soncini, Dirigente dell’IIS Enzo Anselmi Ferrari di Monza.

Il progetto parte lo scorso aprile, quando il lockdown ha messo fortemente in difficoltà il mondo della scuola portando sotto i riflettori problemi strutturali del sistema di istruzione. Invece di fermarsi a osservare le difficoltà, gli studenti e le studentesse del Msac hanno scelto di avviare un percorso di studio, riflessione e condivisione di idee riguardo quattro tematiche fondanti dalle quali ripartire: l’edilizia scolastica, la didattica, la rappresentanza e il benessere nell’età della scuola. Dalle centinaia di incontri tra studenti, svolti in presenza e in sicurezza durante tutta l’estate, sono emerse le proposte dei gruppi territoriali; attraverso un meeting online di tutti i responsabili locali del Msac si è discussa la bozza del Manifesto e si è giunti a una sintesi finale; ora il Movimento Studenti di Azione Cattolica è pronto a presentare alla Ministra, ai docenti, ai dirigenti scolastici e a tutta la società civile le proprie idee per la costruzione della scuola più formativa, sostenibile e solidale che gli studenti meritano. Tra le proposte del Manifesto nazionale c’è la richiesta di investimenti sulla scuola per l’assunzione di nuovo personale docente, la ristrutturazione degli edifici perché siano ambienti sicuri e funzionali all’apprendimento, l’apertura di sportelli di ascolto per gli alunni, il ripensamento del sistema di valutazione degli apprendimenti e la valorizzazione della partecipazione studentesca nella vita degli istituti scolastici.

Appare evidente, quindi, che il titolo del Manifesto sia un appello a ciascuno di noi perché una riforma seria del sistema di istruzione venga considerata da tutti La Sfida Possibile che ci attende. Affinché gli studenti e le studentesse non siano lasciati soli in questo arduo e delicato percorso, siamo invitati tutti a partecipare alla presentazione del 16 ottobre e a sostenerli con il nostro incoraggiamento.

Aspettando il Giro




PER ISCRIVERSI: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSeBVAzhMY5QaIQmVpUAuuXAEo-hiKhHREvHQLid8DzDKRNkJw/

IL PAGAMENTO ANDRà FATTO SULL'IBAN DI AC ALBA IT86F0311122500000000011007

ESTATE 2020


UNITARIO (ACR, Giovanissimi, Adulti)





INIZIO MERCOLEDÌ 15/7
LINK → https://padlet.com/presidenzaacalba/mbbitefrms8011et

INIZIO DOMENICA 19/7
LINK → https://padlet.com/presidenzaacalba/Bookmarks



5 x mille all'Azione Cattolica

 
 
 
 

Calendario AC Alba

Visualizza il calendario esteso


Link per sincronizzare il calendario sul cellulare!


NUOVA PRESIDENZA E CONSIGLIO DIOCESANO 2020-2023

Nonostante le difficoltà dovute alla complicata situazione che stiamo vivendo, abbiamo potuto completare le operazioni di nomina dei nuovi responsabili di settore!


PRESIDENTE DIOCESANO:
PATRIZIA FERRERO (Monteu Roero)

 



VICEPRESIDENTI ADULTI
:
ANNA MARIA TIBALDI (Pocapaglia)
SILVIA SERVETTI (Alba - S. Margherita)

 
Consiglieri Adulti:
BERBOTTO Wilma (Baldissero)
BORDONE Davide (Monteu Roero)
COSTA Massimiliano (Canale)
ISNARDI Michael (Castellinaldo)
PERENO Andrea (Santa Vittoria)
PORRO Noemi (Barbaresco)

 
 


VICEPRESIDENTI GIOVANI
:
SIMONE PANERO (Pocapaglia)
CRISTIANO BORSA (Alba - S. Margherita)
 
 
Consiglieri Giovani:
ANGELERI Marco (Monteu Roero)
BONETTO Silvia (S. Stefano Belbo)
MAROCCO Fabiana (Alba - S. Cassiano)
SACCO Flavia (Piobesi)
VEGLIO Caterina (Montà)

 
 


RESPONSABILE e VICERESPONSABILE ACR
: VALERIA GRASSO (Castellinaldo)
SIMONE BOERO (Alba - S. Cassiano)
 

Consiglieri ACR
CANE Chiara (Sommariva Perno)
FASSINO Giuseppe (Vezza)
GIORGIS Marco Pietro (Monticello)
MO Samuele (Baldissero)
TARICCO Simeone (Santa Vittoria)



INCARICATI DIOCESANI:



Sandra Grasso - Amministratore
Samuele Mo - Segretario
Daniele Promio - Redazione Ricerca&Dialogo
Edoardo Secco - Adesioni

CAMPI ESTIVI ACR 2020 CANCELLATI

 

 

Il Consiglio Diocesano dell’AC Albese, a malincuore, annuncia la cancellazione dei campi scuola estivi ACR per ragazzi delle scuole elementari e medie.


Nel contempo, il Consiglio e le equipe diocesane stanno lavorando per elaborare una proposta di accompagnamento sicura, sostenibile ed efficace, per le diverse fasce d’età.

╚ la cittÓ giusta - Quarantena mood - Inno ACR 2020

I nostri Educatori ACR e l'ACR Band Alba si sono cimentati (ognuno da casa!) in questa versione dell'inno di quest'anno... Buona visione!

 

 

 

Don Gianluca Zurra nominato assistente nazionale Giovani!

 

 

 Il saluto di don Gianluca Zurra 

All’Azione Cattolica Italiana, alla Presidenza nazionale, agli assistenti centrali, al settore giovani in particolare, un caro saluto da parte mia e un forte abbraccio. Succede sempre così: mentre sei affaccendato nelle cose di tutti i giorni, nella vita ordinaria e nella consueta pastorale, quasi come i primi discepoli sulla spiaggia, avviene qualcosa di inatteso che non cancella ciò che stai vivendo, ma lo allarga, lo rilancia, dando ossigeno e prospettive nuove. Mi viene da descriverli così i sentimenti che ho provato quando si è affacciata per me la chiamata a questa nuova avventura con voi: tanta riconoscenza, voglia di partire, ma anche una buona dose di vertigine! Poi, con il tempo, ho imparato a fidarmi un po’ di più, a ripensare che fino ad oggi, nonostante tutto, aver detto di sì a ciò che si è chiamati ad essere e a fare nella chiesa di Gesù ha sempre portato a frutti insperati, anche quando sembravano impossibili o molto lontani. È ciò che ho provato in questi ultimi due anni in parrocchia, quando, dopo un percorso intenso e non senza fatiche, hanno cominciato a spuntare i primi germogli, che saranno altri, giustamente, a curare e a raccogliere. Questo mi rende più sereno nel cambiamento, sapendo che il sì pronunciato non è una fuga, ma ancora una volta una prospettiva che si espande e si arricchisce, perché le reti siano di nuovo gettate al largo.
E allora eccomi qui, a partire insieme a voi, portandomi nel cuore, da questa terra piemontese un po’ periferica ma vivace, tre grandi perle preziose che ho imparato dalla vita associativa a livello parrocchiale, diocesano e, in questi ultimi anni, in delegazione regionale.
Per prima cosa ringrazio l’Ac per essere una palestra di vera laicità: la fede si gioca nelle forme e nelle esperienze comuni della vita di tutti, come il Battesimo ci ricorda di continuo, e questo permette al presbitero di tenere sempre i piedi per terra, di essere e rimanere uomo tra gli uomini.
Una seconda cosa di cui essere riconoscenti è la vita associativa come palestra di fraternità, a favore di una chiesa non clericale, ma edificata insieme. Uno dei detti piemontesi più diffusi è: “Chi fa da sé fa per tre!”. Sarà molto aziendale, ma non è certo evangelico, né ecclesiale, e vivere un’esperienza che allena in modo reale, anche difficile, alla comunione, non può che far cambiare in bene la mentalità del presbitero, fratello tra fratelli.
In ultimo, non certo per importanza, è il dono prezioso del collegio assistenti: in Ac non si è assistenti da soli, ma sempre insieme agli altri, come testimonianza di fraternità presbiterale sempre da rinnovare e rilanciare.
E infine il pensiero va al settore giovani. Poco per volta ci conosceremo e ci sosterremo nel cammino. Il futuro incerto che stiamo vivendo ci metterà fortemente alla prova: è facile immaginare che saranno molte le cose da ripensare e reinventare con saggezza e creatività, sia a livello culturale che ecclesiale, per continuare a vivere e annunciare oggi la fede in Gesù, soprattutto tra le nuove generazioni. Ma se crediamo, come ci insegna il Vaticano II, ai “segni dei tempi”, ciò che la storia ci riserva può diventare uno spazio inedito di feconda novità, anche nei momenti più difficili. Forza e coraggio, dunque, ridiciamocelo di continuo: “Vivere, non vivacchiare!”.
Nella speranza di vederci presto dal vivo, e non solo in modo virtuale, vi saluto tutti caramente. Per me ogni cosa sarà nuova, ma prendetemi per mano voi, prendiamoci per mano a vicenda, sapendo che proprio nel lavoro della fraternità il Signore è presente tra noi e ci guida nella quotidianità della vita e nel nostro percorso associativo.

don Gianluca

 

 

 

AC Alba - Casa Sampeyre - donazione per l'emergenza coronavirus

COMUNICATO CORONAVIRUS COVID-19

La Presidenza diocesana, a seguito della situazione creatasi e in adempienza alle direttive emanate dagli enti governativi ed ecclesiastici, diffonde la seguente comunicazione.
Rimaniamo uniti nella preghiera!

 

COMUNICAZIONE AC ALBA COVID-19

L'anno associativo 2019/2020!

Questi sono i manifesti che l'AC ha preparato per il tema di quest'anno: pronti ad appenderli nelle vostre parrocchie?

 

 

Adesioni 2019/2020 - Extra large! AC casa per tutti



AVVISO IMPORTANTE: per favorire il senso di appartenenza alle associazioni parrocchiali, chiediamo di non portare i moduli e le quote del tesseramento come singoli, ma di consegnarle al Presidente parrocchiale (o l'incaricato dell'adesione), il quale poi porterà all'ufficio diocesano la busta e si occuperà di versare le quote.

Per sapere chi è il proprio Presidente parrocchiale potete rivolgervi all'ufficio diocesano che vi darà tutti i riferimenti.

Grazie!

NOTA: il versamento delle quote va fatto tramite bonifico.

1. Effettuare un bonifico bancario dell’importo in questione:
Intestato a: AZIONE CATTOLICA DIOCESANA ALBA
IBAN: IT86F0311122500000000011007
Causale: AC [PAESE/PARROCCHIA] - Tesseramento 2020


2. Inviare via e-mail la ricevuta scansionata del bonifico bancario secondo le seguenti modalità:
INDIRIZZO: amministrazione@acalba.it
OGGETTO: AC [PAESE/PARROCCHIA] - Tesseramento 2020

TESTO DELLA MAIL:
-­‐ nome di chi ha effettuato il versamento e numero di telefono di riferimento;
-­‐ l’importo del versamento.

3. Consegnare a mano la busta con i moduli presso la segreteria di via Mandelli 9, al sabato mattina dalle 11 alle 12.