In Cattedrale l'abbraccio al Vescovo Marco!

Mons. Brunetti

è il

98° Vescovo di Alba


Con la bella e partecipata celebrazione del 14 marzo, il neo Monsignor Brunetti ha fatto il suo ingresso ufficiale a capo della Diocesi di Alba, accolto da una Cattedrale gremita di fedeli, autorità politiche e militari.

Il passaggio del pastorale da Mons. Lanzetti a Mons. Brunetti, il saluto del Sindaco di Alba a nome dei sindaci di tutta la diocesi, il gesto dell'omaggio reso dal nostro Presidente al nuovo vescovo sono stati momenti significativi ed emozionanti: ricchi di fede.

Riportiamo la lettera di saluto scritta per l'AC diocesana al termine dell'Estate 2016:

Sampeyre e Valdieri, due luoghi e due case diocesane che non conoscevo e che quest’estate ho visitato settimanalmente per incontrare i ragazzi e i giovani dei campi ACR.
Sono rimasto benevolmente sorpreso nel vedere tanti ragazzi di diverse parrocchie della nostra Diocesi insieme guidati da giovani e bravi educatori e dai rispettivi assistenti. I temi trattati durante la settimana mi sono sembrati ricchi di contenuti e sviluppati in modo tale che i ragazzi si sentissero protagonisti.
Il dialogo e il confronto tra me e tutti loro è stato simpatico e franco e mi ha dato modo di conoscere da vicino tanti volti giovani che crescendo e formandosi saranno il futuro delle nostre comunità cristiane.
Io credo nel valore educativo di queste esperienze e ringrazio le famiglie che credono e affidano i loro figli a educatori e sacerdoti preparati ed esperti, sicuramente cresceranno con valori forti e inossidabili.
Un altro aspetto che ho colto è il valore di queste due case diocesane e colgo l’occasione per ringraziare quanti se ne occupano e garantiscono la funzionalità tutta l’estate, un grazie particolare ai tanti volontari che si alternano tutta la stagione e permettono il funzionamento delle attività estive.
Penso sia importante che la pastorale giovanile delle nostre parrocchie possa avere come riferimento il progetto educativo proposto dall’Azione Cattolica che interessa tutte le fasce di età, dando un contributo a una pastorale unitaria per tutta la nostra Diocesi.
Come più volte i Vescovi italiani hanno detto, anch’io invito i Parroci a prendere in seria considerazione i percorsi formativi di Azione Cattolica per garantire continuità nel tempo e profondità nei contenuti.
Un campo che mi ha particolarmente coinvolto è stato il campo Famiglie e adulti di Azione Cattolica i primi di agosto. È stato bello vedere un bel gruppo di famiglie, con tanti bimbi, trovarsi per pregare e riflettere insieme. Sono convinto che le famiglie oggi abbiano bisogno di queste cose per crescere secondo lo spirito del Vangelo e diventare testimoni autentici nella nostra società.
Auspico che tutte le attività di quest’estate a Sampeyre e a Valdieri trovino una continuità nelle attività dell’anno pastorale che stiamo per iniziare.
Auguro a tutti un proficuo e generoso anno di attività che porti frutti secondo il cuore di Dio.
Vi benedico tutti!

Ed ora, si riparte con rinnovato slancio nell'ordinarietà delle nostre parrocchie, con tanta speranza nel nostro Vescovo Marco e fede nel nostro Signore Gesù.