Formazione educatori 2017/2018

Anche quest’anno riprende a settembre il percorso di formazione che la nostra associazione propone ogni anno. Cercando di adattare sempre di più “il nostro essere educatori” ai bisogni delle realtà in cui viviamo, abbiamo deciso per questo triennio di concentrare ancora una volta le nostre attenzioni sulla formazione personale e sull’importanza di instaurare un legame vero e sincero tra (e con) le persone con cui interagiamo.

Il cammino che proponiamo e che vuole offrire un supporto a tutti coloro che volontariamente decidono di offrire un servizio in diocesi e nelle singole parrocchie, ha inizio sin dal primo anno delle superiori. Questa nostra preferenza è motivata dal fatto che la formazione deve essere una scelta personale e consapevole, un percorso che non ha una scadenza temporale ma che in base alla propria età anagrafica ed esperienza, cerca di offrire sempre diversi spunti su cui riflettere o fondamenti da ricordare.

Il nostro percorso ha inizio con quello che noi chiamiamo “Corso Futuri Educatori (CFE)” e coinvolge prevalentemente i ragazzi che frequentano i primi tre anni delle superiori. Una volta terminato il CFE e avendo quindi appreso consigli e indicazioni utili sia per essere animatori che educatori, la formazione continua con incontri proposti e indirizzati a persona di età superiore ai diciotto anni.

CHI, DOVE, COME, QUANDO?
Se vieni per la prima volta e hai un’età compresa fra i 14-16 anni, ti aspettiamo per il primo incontro del primo anno che si terrà venerdì 22 settembre ad Alba, in Seminario dalle 20.45.

Se invece hai già partecipato alle lezioni lo scorso periodo o hai dai 16 ai 18 anni, ti invitiamo al primo appuntamento venerdì 15 settembre, sempre presso il Seminario di Alba alle 20.45.

Maggiori dettagli verranno forniti durante l’anno.

Per tutte le altre informazioni, puoi contattarci:
- tramite il sito www.acalba.it
- Noemi 333 48 95 989
- Valeria 340.80.95.708

“C’è bisogno di dare sempre più spessore alla formazione di adulti, giovani e ragazzi, attraverso una «nuova alleanza educativa tra tutti coloro che hanno responsabilità in questo delicato ambito della vita sociale ed ecclesiale» . È necessario per questo un lavoro paziente e rigoroso, per cercare sempre una sintesi esistenziale e culturale dei processi educativi (…)” (Dal “Documento Assembleare del 29/04/2017)

Ti aspettiamo!                   
I responsabili e l’assistente diocesano ACR
Noemi, Valeria, don Andrea           

work in progress...

Le foto del backstage!

In esclusiva, le foto della registrazione dell'inno ACR proposto dalla diocesi di Alba!